Home » Web3 cos’è e come funziona?

Web3 cos’è e come funziona?

TOP NFT GAMES è dedicato a diffondere la voce su entusiasmanti progetti NFT! Per saperne di piu' clicca qui e contattami! NFT-Advertising
ALERT!! Nuova sezione NFT Free Mint NFT Free Mint

Share this post!

Web3 cos’è e come funziona? Il nuovo fenomeno!

Web3 cos’è e come funziona? Il Web3 è incentrato sulla decentralizzazione: mira a offrire agli utenti un maggiore controllo sui propri dati. Il web è stato gestito da persone reali che hanno creato i propri siti. Questi siti erano di sola lettura, quindi i dati scorrevano dal sito all’utente: questo era Web1.

Grandi aziende tecnologiche come Facebook e Google hanno creato una nuova iterazione del web. Le loro piattaforme cliccabili, condivisibili e altamente interattive hanno plasmato Internet come lo conosciamo oggi ovvero il Web2.

I sostenitori immaginano che il web3 assuma molte forme, inclusi social network decentralizzati, videogiochi “
play-to-earn” che premiano i giocatori con token crittografici e piattaforme NFT che consentono alle persone di acquistare e vendere frammenti di cultura digitale. I più idealisti affermano che web3 trasformerà Internet come lo conosciamo, ribaltando i tradizionali guardiani e inaugurando una nuova economia digitale senza intermediari.

Web3 cos’è e come funziona? Entra in gioco la blockchain

web3_newnftgame1 Web3 cos'è e come funziona?

In un mondo Web3, le informazioni sono archiviate in portafogli digitali virtuali, non nei data center. Gli individui utilizzano questi portafogli per attingere alle applicazioni Web3, che vengono eseguite su tecnologia blockchain. Quando un utente desidera disconnettersi da un’applicazione, si disconnette semplicemente, disconnette il proprio portafoglio e porta con sé i propri dati.

Blockchain è una tecnologia chiave dietro Web3. È più spesso associato alla criptovaluta bitcoin ed è la tecnologia alla base. La blockchain bitcoin è un registro pubblico delle attività della rete bitcoin. Ma bitcoin non è di proprietà di una singola società o persona e non è emesso da un’autorità centrale come una banca centrale. Invece, è decentralizzato e la rete è gestita da un gruppo globale di persone che gestiscono computer specializzati.

In web3, le app saranno gestite da organizzazioni autonome decentralizzate (DAO). Ciò significa che invece di un’amministrazione centrale che prende tutte le decisioni, le decisioni vengono prese dagli utenti che possiedono token di governance, che possono essere ottenuti partecipando alla manutenzione di queste app decentralizzate o acquistandole.

In una società tradizionale, gli azionisti votano sui cambiamenti nel business, che spetta all’amministratore delegato da implementare. In un DAO, i possessori di token possono votare su eventuali modifiche proposte che vengono implementate nel codice DAO istantaneamente tramite un contratto intelligente se le modifiche vengono approvate. Poiché i DAO sono democratizzati, tutti hanno accesso al codice sorgente del DAO.

Web3 cos’è e come funziona? Perchè si parla di metaverso?

Il metaverso, se hai seguito, è il termine che stiamo usando in questi giorni per i mondi digitali immersivi in cui gli utenti possono socializzare, giocare, partecipare a riunioni e svolgere altre attività insieme. È la visione che Mark Zuckerberg ha delineato quando ha annunciato che Facebook stava cambiando il suo nome in Meta. E alcuni sostenitori delle criptovalute ritengono che web3 sia una parte essenziale del metaverso, perché consentirebbe la creazione di metaversi che non sono controllati da una singola azienda o governati da un unico insieme di regole.

Ma ovviamente ci sono anche delle critiche sul web3

Una delle principali critiche a web3, e la critica principale che l’ex CEO di Twitter Jack Dorsey ha sollevato nel dicembre del 2021, è che la proprietà dell’aspetto sarà più unilaterale di quanto i sostenitori di web3 stiano lasciando intendere.

Poiché i token di governance possono essere venduti e acquistati, non c’è nulla che impedisca a un’entità di acquistare i token disponibili di una determinata piattaforma, dando loro la maggioranza del potere decisionale di una determinata piattaforma.

Un altro problema che Web3 pone è che i codici sorgente DAO sono pubblicamente disponibili, il che li rende suscettibili agli attacchi informatici se gli hacker possono sfruttare i punti deboli del codice.

Web3 e Cripto? Perché sono collegati?

I sostenitori di Web3 suggeriscono che le criptovalute giocheranno un ruolo chiave nel futuro di Internet. Un esempio potrebbe essere la presenza di un’applicazione Web3 che gira su una determinata blockchain che utilizza una specifica moneta digitale.

Il bitcoin stesso non è mai stato regolamentato perché è molto difficile da fare dato che non è di proprietà di un’unica entità. Tuttavia, le aziende che toccano in qualche modo la criptovaluta, come gli scambi, si trovano spesso sotto una sorta di regolamentazione.

Per ora, i paesi di tutto il mondo stanno ancora cercando di capire come regolamentare al meglio le criptovalute e le relative tecnologie. Web3 fa parte di quella conversazione.

Per farla breve, un app 3.0 è il famosissimo OpenSea, un mercato per l’acquisto e la vendita di NFT, a sua volta costruito sulla blockchain di Ethereum.

A proposito a breve sarà pronta la sezione guest post, se vuoi pubblicare un articolo di un gioco su blockchain, di una web app3.0, di una crypto o semplicemente vendere la tua opera digitale e ottenere una visibilità in piu per la tua collezione, puoi contattarmi qui! 

 


Share this post!

TOP NFT GAMES è dedicato a diffondere la voce su entusiasmanti progetti NFT! Per saperne di piu' clicca qui e contattami! NFT-Advertising
ALERT!! Nuova sezione NFT Free Mint NFT Free Mint